Mostre

DOMENICA DI CARTA 2021

 

“Le storie delle donne nelle carte d’archivio” è il tema che la Direzione Generale Archivi dedica all’apertura straordinaria degli Archivi di Stato per la Domenica di carta 2021. Questi Istituti nell’annuale manifestazione nazionale promossa dal Ministero della Cultura offrono a tutti la possibilità di conoscere e ammirare un patrimonio culturale immenso e prezioso per la nostra storia.

L’archivio di Stato dell’Aquila con le sezioni di Avezzano e Sulmona aderisce alla manifestazione con interessanti e diverse storie di donne raccontate da documenti e fotografie in esposizione nelle tre sedi dell’Archivio.

 

L’AQUILA

Ortucchio: Il ritorno delle Spose

In collaborazione con il Mubaq (Museo dei bambini dell’Aquila), questo Istituto espone la mostra Ortucchio: il ritorno delle spose, realizzata dall’artista Lea Contestabile rielaborando i ritratti del padre Guido Orante che rappresentano una parte importante del notevole archivio fotografico del contadino-fotografo, (anni 40-60 del Novecento). Tornano le spose, attraverso un viaggio ideale e l’opera dell’artista, nel loro paese d’origine con i loro volti abbruniti dal sole nei campi che contrasta con il bianco degli abiti nuziali, con volti quasi enigmatici caratterizzati da un denominatore comune: l’assenza del sorriso nel giorno del loro matrimonio.

Apertura: domenica 10 ottobre h 9,00 – 13,00

 Ingresso libero nel rispetto delle norme anti Covid-19

 Locandina AQ

AVEZZANO

La Regia Scuola Normale femminile “Maria Clotilde di Savoia“ - Allieve e Insegnanti

La Sezione di Archivio di Stato di Avezzano partecipa all’importante manifestazione presentando le storie delle donne, allieve ed insegnanti, della Scuola Normale Femminile “Maria Clotilde di Savoia” di Avezzano. I visitatori saranno accompagnati nelle vicende, anche tragiche, di questa istituzione scolastica, attraverso l’esposizione di registri di classe, diplomi, deliberazioni degli organi dell’amministrazione cittadina, fotografie d’epoca. Particolare attenzione sarà riservata a Maria Paola Gramegna, giovane e brillante matematica (allieva dell’insigne matematico Giuseppe Peano al Politecnico di Torino dove si era laureata), morta a 28 anni, insieme a numerose sue studentesse, nel terribile terremoto della Marsica del 1915 e ad Alma Gorreta, direttrice della Scuola negli anni del dopo terremoto.

Apertura: domenica 10 ottobre h 9,00 - 13,00

Ingresso libero nel rispetto delle norme anti Covid-19

 Loc.Domenica di carta 2021

SULMONA

Bambine da gettare. Il Conservatorio di S. Cosimo nei documenti d’archivio

Attraverso i documenti del fondo archivistico della Casa Santa dell’Annunziata di Sulmona, si vogliono mettere in evidenza alcuni aspetti di questo importante istituto di assistenza “per le giovani infelici, che nascono di padri i quali non si volgono indietro a guardare il frutto del loro delitto.”  Sorto nel 1630, il Conservatorio ha segnato la storia di questa città, con modalità diverse fino agli anni ’70 del secolo scorso, accompagnando la vita delle bambine abbandonate, oppure orfane, dal loro ingresso fino al matrimonio per il quale veniva assegnata anche una dote.

Apertura: domenica 10 ottobre h 9,00 - 13,00

Ingresso libero nel rispetto delle norme anti Covid-19

 Ruota di S. Cosimo 1

 

 

 

Mostre 2021

 La Rappresentazione dell'Abruzzo aquilano nelle mappe degli atti demaniali del XIX secolo

Visita la mostra virtuale


Mostre realizzate negli anni passati: